Domande frequenti (FAQ) - Divorzio

Qui trovi le principali domande che ci rivolgono i nostri clienti, divise per argomento.

  • Se attiviamo il servizio di separazione e in prossimità dell'udienza ci ripensiamo, cosa succede giuridicamente?

    Nel caso di riconciliazione, i coniugi possono o non presentarsi o si presenteranno comunque in udienza davanti al Presidente del Tribunale incaricato per la separazione o per il divorzio e dichiareranno che si sono riconciliati. Questa dichiarazione viene riportata in un verbale di udienza redatto e sottoscritto dalle parti.

  • Se attiviamo il servizio di separazione e successivamente ci ripensiamo, dovrò pagare comunque il vostro servizio?

    Il pagamento del servizio avviene in tre rate. Il servizio si attiva con il versamento del primo pagamento ed in ogni caso le parti sono libere di ripensarci in ogni momento. In tal caso, sarà trattenuto solo quanto versato per l'attività già svolta.

  • Da quando posso abbandonare il tetto coniugale?

    Il tetto coniugale potrà essere abbandonato dal coniuge interessato non appena sia stata inviata una raccomandata ar. di avviso, o non appena la domanda di separazione venga depositata presso la cancelleria del Tribunale competente. Diversamente si rischiano delle gravi conseguenze.

  • Ottenuta la separazione potrei tornare nuovamente con il mio partner?

    La riconciliazione si concretizza con il ritorno dei coniugi alla convivenza sia spirituale che materiale e con il conseguente abbandono della domanda di separazione proposta.

  • Ottenuta la separazione, dopo quanto tempo posso chiedere il divorzio?

    Una volta ottenuto il decreto di omologa della separazione da parte del Tribunale competente e trascorsi tre anni dalla data di omologa, le parti possono richiedere il divorzio per la cessazione degli effetti civili del matrimonio.

  • Da quando sono effettivamente divorziato?

    Il divorzio è effettivo dalla redazione del verbale predisposto il giorno dell'udienza dinanzi al Tribunale incaricato. Successivamente i Giudici emetteranno la sentenza con cui pronunciano lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio.

  • Da quando sono effettivamente separato?

    La separazione è effettiva dalla redazione del verbale predisposto il giorno dell'udienza dinanzi al giudice incaricato. Successivamente il Giudice emetterà il decreto di omologa della separazione, dalla quale decorrono i termini dei tre anni per la richiesta di divorzio.

  • Se mi sono sposata in Italia, ma vivo all'estero, posso separarmi tramite una delega?

    Secondo l'ordinamento italiano non è ammessa la separazione o il divorzio tramite delega. Occorre essere presenti di persona.

  • Potete seguire la mia pratica anche se vi sono degli immobili da dividere tra i coniugi?

    Nel caso vi fossero dei beni patrimoniali da dividere tra i coniugi, gli stessi verranno indicati nella domanda secondo le volontà delle parti. Nel caso di comproprietari, è possibile anche trasferire il 50% della proprietà di un bene immobile da un coniuge all'altro indicando analiticamente (ossia con dati catastali) l'immobile che si vuole cedere.

  • Potete seguirmi anche in una separazione giudiziale qualora non ci fosse l'accordo con il coniuge?

    Il servizio che noi offriamo è maggiormente indicato soprattutto nei casi di separazione o divorzio consensuale. Comunque, se il cliente vuole da noi assistenza legale anche nei casi di separazione giudiziale, i professionisti del Gruppo101 potranno assisterlo in qualsiasi città d'Italia. Ovviamente, le spese legali per affrontare tale giudizio non posso essere quantificate in anticipo, possiamo solo dire che verranno applicati gli onorari minimi previsti dalla tabella professionale forense.

  • Vi occuperete voi di seguire tutto il procedimento?

    Si ci occupiamo di tutto noi. Redazione del ricorso (che potrete leggere prima del deposito), richiedere la data dell'udienza, registrazione degli atti presso gli uffici competenti, ecc.. Sin dall'inizio avrete un unico avvocato che seguirà tutta la vostra pratica sino alla fine e che conoscerà le vostre esigenze.

  • In quanto tempo avrò la separazione o il divorzio?

    Dal momento del deposito della domanda normalmente trascorrono in media tre mesi, ma ovviamente dipende dalla tempistica del Tribunale di competenza. In alcuni Tribunali, particolarmente oberati di lavoro, talvolta trascorrono più di 5 mesi mesi, ma sono casi eccezionali.

  • Mi trovo in un piccolo paese, come fate a seguire la mia pratica dalle vostre sedi?

    Non importa dove si trova il paese in cui Lei risiede. La pratica verrà svolta nel suo tribunale competente, normalmente nel capoluogo di provincia. Sarà seguito in tutta la procedura dai nostri avvocati interni che prepareranno e depositeranno il ricorso entro uan settimana e l'aiuteranno per ogni suo dubbio. Solo alla udienza sarà accompagnato dal nostro avvocato che risiede nella sua provincia.

  • Non sono in grado di reperire i documenti necessari, potete occuparvene voi?

    Si, i nostri professionisti possono reperire i documenti necessari sia presso gli uffici comunali che presso il tribunale. Chiamaci o compila il modulo, per maggiori dettagli o per chiedere un preventivo.

  • Ho bisogno di una separazione urgente, sarà possibile averla in meno di un mese?

    No, 101Professionisti.it può solo assicurare che in modo rapido venga depositata la domanda, ma la fissazione dell'udienza di comparizione delle parti dipende esclusivamente dal Tribunale competente e mediamente occorrono circa due-tre mesi per separarsi.

  • Potete seguire la mia pratica anche in presenza di figli?

    Il procedimento di separazione o di divorzio con o senza figli è sempre il medesimo. Nel caso ci fossero delle problematiche inerenti all'affido o al mantenimento, le stesse verranno risolte a monte con l'aiuto degli Avvocati di 101professionisti.it, stabilendo insieme l'accordo in ordine all'affidamento e al mantenimento dei minori.

  • Se mi sono sposata all'estero, ma vivo in Italia, potete seguire la mia pratica?

    Solo nel caso in cui il matrimonio sia avvenuto all'estero ma sia stato registrato anche in Italia, è possibile procedere alla separazione o al divorzio, altrimenti l'ordinamento italiano non è competente a decidere in ordine a tale matrimonio.

  • Se vi affido la separazione o il divorzio, quali sono i documenti necessari?

    Oltre al Mandato da conferire al nostro avvocato, per la domanda di Separazione occorrono: certificato di residenza di entrambi i coniugi, stato di famiglia di entrambi i coniugi, certificato di matrimonio, nel caso di figli minori o non autosufficienti è necessario esibire le ultime tre dichiarazioni dei redditi dei coniugi, copia di un documento di riconoscimento di entrambi. Per la domanda di Divorzio, oltre quelli indicati per la separazione, sono necessari in copia autentica anche: il verbale di udienza di separazione e il decreto di omologa della stessa.

  • Come devo spedirvi i documenti da depositare?

    Copia dei documenti di identità e i certificati andranno spediti presso la sede di Gruppo101 tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Altri argomenti

INDICE
DELLA GUIDA IN Divorzio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 3030 UTENTI