Commette reato chi non paga i diritti connessi ai discografici

Commette reato e viola la legge sul diritto d'autore, chi diffonde musica registrata senza aver versato i diritti connessi alle imprese discografiche per la riproduzione dei brani musicali rappresentate dalla Societa' Consortile Fonografici.
E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso del legale rappresentante di un'emittente di Reggio Emilia, reo di aver riprodotto abusivamente brani musicali, limitandosi a provvedere al versamento dei diritti d'autore alla SIAE, ma omettendo di corrispondere al titolare dei diritti fonografici che dispone di un diritto esclusivo di riproduzione distinto da quello degli autori, cosi' come stabilito dalla legge.

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 716 UTENTI