È reato vendere i chip che permettono alla Playstation di funzionare con videogiochi masterizzati

È reato vendere i chip che permettono alla Playstation di funzionare con videogiochi masterizzati. Prima e dopo la riforma della legge sul diritto d'autore varata nel 2003. È quanto stabilito dalla Terza Sezione Penale della Corte di cassazione con la sentenza n. 33768 del 3 settembre 2007. La S.C. ha quindi accolto il ricorso della Procura di Trento, annullando con rinvio l'assoluzione pronunciata dalla Corte d'Appello di Bolzano nei confronti di un uomo che aveva venduto, nel 2002, dei "mod chip" destinati ad alterare la Playstation 2, consentendo la fruizione di videogiochi masterizzati".

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 854 UTENTI