Le modifiche alla consolle per Play Station devono ritenersi penalmente illecite, già da prima della riforma del 2003

Le modifiche alla consolle per Play Station devono ritenersi penalmente illecite, e lo erano anche prima dell'entrata in vigore della norma di cui all'articolo 171 ter, lettera f bis) della legge sul diritto d'autore, dovuta al Dlgs 9 aprile 2003 n. 68 trovando applicazione la lettera d) dello stesso articolo 171 ter. La riforma del 2003 si è, quindi, limitata a inserire un elemento di chiarezza rispetto alla precedente formulazione della normativa al fine di renderla al passo con l'evoluzione tecnologica e con la gestione dei cosiddetti diritti digitali.
E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con Sentenza del 3 settembre 2007, n. 33768.

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2254 UTENTI