Non è esclusa l'applicabilità dell'IRAP per essere l'avvocato collaboratore di uno studio legale associato

Corte di Cassazione, Sezione Tributaria civile, Sentenza 6 ottobre 2011, n. 20499

L'esercizio in forma associata di una attività liberale costituisce circostanza di per sé idonea a far presumere l'esistenza di un'autonoma organizzazione di strutture e di mezzi, nonché dell'intento di avvalersi della reciproca collaborazione e competenze, ovvero della sostituibilità nell'espletamento di alcune incombenze. Sicché, salvo prova contraria da parte del contribuente, può ritenersi che il reddito prodotto non sia frutto esclusivamente della professionalità del singolo collaboratore.
L'esercizio in forma associata di una attività liberale costituisce circostanza di per sé idonea a far presumere l'esistenza di un'autonoma organizzazione di strutture e di mezzi, nonché dell'intento di avvalersi della reciproca collaborazione e competenze, ovvero della sostituibilità nell'espletamento di alcune incombenze. Sicché, salvo prova contraria da parte del contribuente, può ritenersi che il reddito prodotto non sia frutto esclusivamente della professionalità del singolo collaboratore

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 895 UTENTI