Privacy: Guide e Consulenze Legali

Consulenza legale

Ricevi una consulenza in Tutela della Privacy
in 48 ore comodamente tramite email

Il Garante della privacy ha indviduato delle regole guida nella disciplina della banca dati del DNA

Con una segnalazione del 21 settembre rivolta al Parlamento e al Governo in relazione alle iniziative legislative per la creazione di una banca dati del Dna a fini di sicurezza e giustizia, l'Autorità Garante per la Privacy ha manifestato la necessità di un intervento normativo, indicando le garanzie da assicurare alle persone.
La banca dati dovrebbe avere esclusive finalità specifiche di identificazione delle persone, pertanto in conseiderazione "della particolare delicatezza e natura dei dati genetici, che riguardano peraltro non soltanto l'individuo, ma il suo intero gruppo biologico, nella banca dati non devono essere conservati campioni biologici (es. capelli, saliva, liquidi), ma profili (sequenze alfanumeriche). Devono essere applicati sistemi di analisi che non consentano di individuare patologie di cui sia eventualmente affetto l'interessato".

INDICE
DELLA GUIDA IN Privacy

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2369 UTENTI