Responsabilità medica: Guide e Consulenze Legali

Hai subito un errore medico?

Ottieni il giusto risarcimento del danno
a Zero rischi e Zero spese

Il furto di beni custoditi nelle cassette di sicurezza non è evento fortuito ed imprevedibile e ne deve rispondere la Banca

Nel servizio bancario delle cassette di sicurezza, la sottrazione di beni custoditi a seguito di furto non può considerarsi caso fortuito in quanto costituisce evento prevedibile in ragione della stessa prestazione dedotta in contratto. In tema, infatti, trova applicazione sia l'art. 1218 c.c., per cui è il debitore che, per liberarsi dalla responsabilità, ha l'onere di provare che l'impossibilità della prestazione è dovuta a causa a lui non imputabile, sia lo stesso art. 1839 c.c., norma che, pur circoscrivendo la responsabilità della banca alla "idoneità e custodia dei locali" nonché alla "integrità esterna delle cassette", va interpretato nel senso che non solo al locale dove è materialmente collocata la cassetta ci si deve riferire, ma anche a tutto il complesso bancario, attraverso il quale è possibile accedere alla cassetta stessa. La valutazione della prova liberatoria della banca spetta al giudice del merito e non è suscettibile di controllo in sede di legittimità se sorretta da motivazione adeguata e non illogica. (Corte di Cassazione Sezione 1 Civile, Sentenza del 4 novembre 2009, n. 23412)

INDICE
DELLA GUIDA IN Responsabilità medica

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 596 UTENTI