Esempio di perizia giurata di stima nel caso di trasformazione da società di persone a società di capitali

Relazione giurata in euro ai sensi dell'art.2500 ter comma 2 del codice civile della societa' xxxxxxxx con sede in xxxxxxxxxxxxxxxxx (x) xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx n. x, capitale sociale ? 92.962,24, iscritta presso la Camera di Commercio di Verona al numero xxxxxxxx R.E.A., codice fiscale e numero iscrizione al Registro Imprese di Verona xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

4) Esempio di perizia giurata di stima nel caso di trasformazione da società di persone a società di capitali

Relazione giurata in euro ai sensi dell’art.2500 ter comma 2 del codice civile della societa' xxxxxxxx con sede in xxxxxxxxxxxxxxxxx (x) xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx n. x, capitale sociale € 92.962,24, iscritta presso la Camera di Commercio di Verona al numero xxxxxxxx R.E.A., codice fiscale e numero iscrizione al Registro Imprese di Verona xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

***

Il sottoscritto Dott. Xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx nato il xxx a xxxxxxx, residente in xxxxxxxxxxxxxxxxxx, xxxxxxxxxxxxx, Cod. Fisc.:xxxxxxxxxxxxx, iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona  n.xxxxxxx, e al Registro Revisori Contabili n. xxxxxxxxxxxxxx G.U. n. 14 del 18.02.2000 D.M. 31.12.1999, ricevuto incarico da xxxxx, in qualità di legale rappresentante ed amministratore della società ut supra indicata xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx, di stimare in via stragiudiziale il valore dell’intero patrimonio alla data del 31.10.2009 della società xxxxxxxxxxxxxxx con sede xxxxxxxxxxxxxxx, capitale sociale € 92.962,24, iscritta presso la Camera di Commercio di Verona al numero xxxxxxxx R.E.A., codice fiscale e numero iscrizione al Registro Imprese di Verona xxxxxxxxxxxxxxxxxx, ai fini e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 2500 ter comma 2 del codice civile – che prevede obbligatoriamente, nel caso di trasformazione di una società di persone (in questo caso società in nome collettivo) in una società a responsabilità limitata, la redazione di una relazione di stima da parte di un esperto iscritto nel registro dei revisori contabili -,

espone:

Premessa storica:

1) La società xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx, è stata costituita con atto, rep. n. xxxxxxxxxxxxxxx, Notaio xxxxxxx stipulato in data xxxxxxxx.

La prefata società è stata costituita tra i signori:

- xxxxxxxxxxxxxxxxxxx

- xxxxxxxxxxxxxxxxxxx

- xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

La società fin dalla costituzione aveva e, tuttora, ha come oggetto sociale: lo svuoto di pozzi neri, l’autotrasporto per conto terzi e le lavorazioni meccanico agricole.

OMISSIS

Esplicazione del metodo estimativo adottato

Come noto qualora una società di persone decida di trasformarsi un una società di capitali è obbligatoria, ai sensi dell’articolo 2500 ter, comma 2, del codice civile, la redazione di una relazione di stima redatta da un esperto iscritto nel registro dei revisori contabili.

Attesa la finalità di questa relazione – ossia stimare, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2500 ter comma 2 del codice civile, alla data del 31.10.2009 il valore di del patrimonio sociale della società XXXXXXXXXXXXXX al fine di garantire che patrimonio netto della società trasformanda non sia inferiore al capitale sociale minimo, pari ad € 10.000, imposto per legge per la società di capitali a responsabilità limitata che nascerà dalla trasformazione - dovranno essere utilizzati i criteri prudenziali individuati in dottrina, riconducibili sostanzialmente ai “criteri patrimoniali”.

Alla luce di quanto  precede la  valutazione del patrimonio  sociale  viene  effettuata attribuendo

particolare rilievo alle seguenti fasi:

·         attribuzione, in via prudenziale, ai beni facenti parte del compendio aziendale, del minore tra il valore netto di bilancio ed il valore effettivo di mercato;

·         determinazione del patrimonio sociale della società con valutazione autonoma dell’avviamento.

La determinazione del patrimonio sociale della società in esame è, come detto, prevalentemente basato sugli elementi compresi nell’attivo mobiliare cui vanno aggregati gli altri rapporti creditori, debitori, per arrivare poi alla valutazione dell’avviamento che, data la clientela, avrà una consistenza reale e importante.

La presente perizia, attesa la suddetta finalità di redazione, deve riferirsi al patrimonio della società alla data del 31 ottobre 2009, data ravvicinata alla decisione di trasformazione, e pertanto il sottoscritto perito attesta la consistenza ed i valori a detta data, dandone contezza sulla base dei dati contabili rilevati.

STATO PATRIMONIALE DELLA SOCIETA’ AL 31.10.2009

A T T I V I T A’:

1) COSTRUZIONI LEGGERE

Le costruzioni leggere vengono prudenzialmente valutate al valore netto di bilancio che ammonta ad € 15.000.

La voce “acconti per immob. materiali” viene stralciata.

2) ATTREZZATURA VARIA e MINUTA, E BENI INFERIORI AD € 516,46

Trattasi di vari elementi in gran parte ammortizzati:

OMISSIS

il cui  valore è stato espresso tenuto conto del costo d’acquisto, dello stato d’uso e del valore di scambio. Il tutto al netto degli ammortamenti viene valutato per un importo arrotondato non superiore a €. 7.000,0.=

3) AUTOMEZZI ed AUTOVEICOLI

a) Automezzi:

OMISSIS

b) Rimorchi:

OMISSIS

c) Autocarro:

Autocarro FIAT STRADA, targa XXXXXX , immatricolato nel 2005

d)Autoveicoli speciali:

Furgone videoispezione RENAULT MASTER, targa XXXXXX, immatricolato nel 2004.

Il loro valore è stato espresso tenuto conto del costo d’acquisto, delle manutenzioni, dei pezzi di ricambio installati, delle relative attrezzature accessorie, dello stato d’uso e del valore di scambio.

Il tutto al netto degli ammortamenti viene prudenzialmente valutato per un importo pari a € 358.000,00.=.

4) AUTOVETTURE

Si tratta dei seguenti modelli:

- BMW X5, targa XXXXXXXXXXXXX

- ALFA 166, targa XXXXXXXXXXX

- PEGEUT RANCH, targa XXXXXXXXX

- VOLKSWAGEN TIGUAN, targa XXXXXXXXXXXXX

- FORD KUGA, targa XXXXXXXXXXXXX

- FORD KUGA, targa XXXXXXXXXXXXXXXXX,

Il tutto al netto degli ammortamenti viene prudenzialmente valutato per un importo non superiore ad a € 99.500,00.=.

5 MACCHINE UFFICIO

Trattasi in gran parte di diverse macchine per ufficio (calcolatrici, computer datati, fotocopiatrici, ecc.) completamente ammortizzati di valore praticamente nullo.

Si ritiene di attribuire un valore esclusivamente ai due personal computers acquistati nel 2008.

Il valore complessivo dei su detti due computers è stato espresso tenuto conto del costo d’acquisto, dello stato d’uso e del valore di scambio. Il tutto al netto degli ammortamenti viene valutato per un importo non superiore a €. 3.400,00.=

6) MOBILI ED ARREDI

Trattasi di materiale vario (tende da sole, sedia operativa, mobile in bilamina, ecc.) completamente ammortizzati di valore praticamente nullo.

Si ritiene di attribuire un valore esclusivamente a due scaffalature acquistate nel 2006.

Il tutto al netto degli ammortamenti viene valutato per un importo, pari al valore di libro, non superiore a .€. 1.700,00.=

7) IMPIANTI GENERICI, IMPIANTI SPECIFICI, PALE E MACCHINE OPERATRICI, MACCHINE ED ATTREZZATURE AGRICOLE

Questi cespiti, ad oggi in gran parte completamente ammortizzati, vengono prudenzialmente stralciati e quindi valutati per un importo pari a zero.

Si ritiene di attribuire un valore esclusivamente all’impianto di illuminazione cui viene, appunto, attribuito un valore non superiore ad € 850,00.=

8) SOFTWARE

Questi cespiti, ad oggi quasi completamente ammortizzati, vengono prudenzialmente stralciati e quindi valutati per un valore pari a zero.

Si ritiene di attribuire un valore esclusivamente ai programmi E2 BASE WORK e ECOS –E-ONE LICENZA cui viene, appunto, attribuito un valore non superiore ad € 1.700,00.=

9) SPESE DI IMPIANTO, AVVIAMENTO PAGATO, SPESE PLURIENNALI, MANUTENZIONI DA AMMORTIZZARE, ONERI SU FINANZIAMENTO

Queste immobilizzazioni immateriali vengono, prudenzialmente, stralciate.

10) CREDITI VARI

Trattasi crediti vari rappresentati da Crediti diversi es., crediti tributari, ecc. che vengono valutati a valore nominale per un importo non superiore ad €.30.430,00.=.

11) DISPONIBILITA’ LIQUIDE

Rappresenta il saldo di cassa, € 4.648, ed il saldo attivo dei conti correnti bancari accesi presso la UNICERDIT BANCA SPA per €.93.606, presso BANCO POPOLARE per € 114.882, presso SPARKASSE per € 148.425.

Tali disponibilità vengono assunte al valore contabile per un totale di €.361.671,00.=

12) CLIENTI

Trattasi di crediti verso clienti (ALLEGATO A) assunti al valore nominale diminuito del fondo svalutazione per €. 566.219,00.=

13) CREDITI VERSO SOCI PER PRELEVAMENTI

I crediti della società verso i soci per prelevamenti vengono assunti al valore nominale, pari al valore di libro per €. 109.337,00.=

14) RISCONTI ATTIVI

I risconti attivi risultano avere un valore di €. 20.144 e si riferiscono a oneri pluriennali su finanziamenti.

P A S S I V I T A’:

1) FORNITORI:

Esprime il debito verso fornitori come risulta dalla contabilità e si assume al valore nominale di €. 164.157,00.= così dettagliato come da ALLEGATO B.

2) FINANZIAMENTI PASSIVI BANCARI

Sussistono due finanziamenti, finanziamento oes e finanziamento presso la BANCA POPOLARE; l’esposizione bancaria passiva, come da risultanze contabili, ammonta complessivamente ad €. 151.909,00.=

3) TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

Il debito per Trattamento di Fine Rapporto ammonta, come da evidenza documentale, ad  €. 84.035,00.=

4) ALTRI DEBITI

L’importo concerne vari debiti; in particolare si rileva il debito iva per € 11.790, i debiti verso dipendenti per € 51.565, i debiti verso istituti previdenziali per € 17.556. Il tutto complessivamente ammonta ad €. 86.175,00.=

STIMA AUTONOMA AVVIAMENTO

L’avviamento commerciale viene stimato prendendo come dati di partenza gli utili netti di esercizio, arrotondati per difetto, riferibili agli esercizi 2007, 2008, e stimando, mediante ragguaglio ad anno, l’utile netto di esercizio relativo all’anno 2009.

In cifre:

- risultato di esercizio 2007          € 299.00

- risultato di esercizio 2008          € 360.000

- risultato di esercizio 2007          € 458.000

La media degli ultimi tre esercizi corrisponde ad € 372.000 arrotondato.

Appare ragionevole ritenere che nei prossimi due esercizi il risultato medio di esercizio non sia inferiore ad € 372.000. Quindi si può stimare l’avviamento moltiplicando l’utile medio dei prossimi due esercizi per 1,5. Si ottiene, quindi, una stima dell’avviamento commerciale pari ad un valore arrotondato di € 550.000

***

E quindi così risulta quantificato lo

Stato Patrimoniale al 31.10.2009

Euro

Attività

1)Costruzioni leggere. . . . . . .

15.000,00

2)Attrezzatura varia e beni inf.

7.000,00

3)Automezzi ed Autoveicoli.

358.000,00

4)Autovetture

99.500,00

5)Macchine Ufficio

3.400,00

6) Mobili e arredi

1.700,00

7) Impianti generici

850,00

8) Software

1.700,00

9) Crediti vari

30.430,00

10)Disponibilità liquide. .

148.425,00

11)Clienti

566.219,00

12) Crediti verso soci per prelev.

109.337,00

13) Risconti attivi

20.144,00

Totale Attività . . . . . .

1.361.705,00

Passività

1)Fornitori . . .

164.157,00

2)Finanziamenti Passivi Bancari.

151.909,00

3)Trattamento di Fine Rapporto. .

84.035,00

4)Altri debiti

86.175,00

Totale Passività  . . . . .

486.276,00

Patrimonio Netto economico.(a)

875.429,00

Totale a Pareggio . . . . .

1.361.705,00

Avviamento commerciale (b)

550.000,00

Stima valore azienda (a + b)

1.425.429,00

Riepilogando:

ATTIVITA’

1.361.705,00

PASSIVITA’

486.276,00

PATRIMONIO NETTO EC.

875.429,00

AVVIAMENTO

550.000,00

TOTALE VALORE DI STIMA

1.425.429,00

Il sottoscritto, a fronte di quanto sopra esposto, dichiara che il valore del patrimonio netto, espresso alla data del 31.10.2009, della società XXXXXXXXXXXXXXXXXXXX ammonta ad un importo arrotondato non superiore ad €.1.425.000,00.=, quantificazione desumibile dal valore di stima assegnato alla società oggetto di perizia utilizzando il metodo patrimoniale con stima autonoma dell’avviamento.

Alla luce di quanto sopra esposto il sottoscritto perito dichiara, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2500 ter del codice civile, che il capitale sociale della società risultante dalla trasformazione deve essere fissato in una cifra non superiore al netto patrimoniale ut supra definito e quantificato.

Quanto sopra viene asseverato con giuramento.

Fatto a XXXXXXXXX oggi, XXXX dicembre XXXXXX

                                                                          L’Esperto

                                                   (Dott.XXXXXXXXXXXXXXXX)

INDICE
DELLA GUIDA IN Trasformazione

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 253 UTENTI