Buonasera Sono il socio amministratore e liquidatore di una SRL in liquidazione, appunto, a causa d...

Attenzione: ogni consulenza viene modificata per rendere irriconoscibile l’autore

Quesito risolto:
Buonasera
Sono il socio amministratore e liquidatore di una SRL in liquidazione, appunto, a causa di un importante ammanco dovuto ad un cliente insolvente verso il quale vi è un decreto ingiuntivo in corso. A causa di questa situazione non ho potuto essere puntuale con il pagamento delle competenze per tenuta contabilità verso l'Associazione xxx . Di conseguenza questa si è rifiutata di adempiere ad alcune pratiche necessarie, chiusura bilanci, contabilità in genere con relativi o mancanti pagamenti di imposte.
Vorrei sapere se è quali azioni potrei intraprendere nei confronti dellxxxe se posso richiedere alla stessa il rimborso delle more e degli interessi per i ritardati pagamenti che sicuramente mi verranno imputati come ad esempio Agenzia delle Entrate e quant'altro
Ringraziandovi porgo cordiali saluti
Inviato: 1625 giorni fa
Materia: Recupero crediti
Pubblicato il: 15/07/2014

expert
Il Professionista ha risposto: 1622 giorni fa
Riscontro la sua richiesta di consulenza, come appresso.
In virtù dell'art.---- cc ciascun contraente può sospendere l'esecuzione della prestazione da lui dovuta, se le condizioni patrimoniali dell'altro sono divenute tali da porre in evidente pericolo il conseguimento della controprestazione, salvo che sia prestata idonea garanzia
L'eccezione di insolvenza costituisce una forma di autotutela che si affianca a quella di cui all'art. ----. Essa trova applicazione alle ipotesi in cui sussistano due obbligazioni corrispettive una delle quali debba essere adempiuta anteriormente all'altra (C. ----/----).
Il presupposto dell'eccezione è costituito dal pericolo attuale ed evidente di non ottenere la prestazione futura. Non sono sufficienti, ad esempio, il timore o la preoccupazione soggettiva in tal senso ove non risultino accompagnati dalla dimostrazione di circostanze concrete che attestino il pericolo (C. -----/----) 'eccezione si può fondare sull'obiettiva e probabile insufficienza della garanzia patrimoniale che sopravvenga alla stipulazione del contratto, non essendo ammissibile l'eccezione di insolvenza per l'ipotesi in cui l'insufficienza patrimoniale sia coeva alla conclusione del contratto (C. ----/---- contra C. ----/----) giurisprudenza si è recentemente affermata l'applicabilità dell'istituto anche nel caso in cui il contraente che oppone la sospensione della propria prestazione sia venuto a conoscenza della modificazione patrimoniale successivamente alla stipulazione del contratto e che non l'abbia conosciuta o potuta conoscere con la normale diligenza (C. ----/----).
L'esistenza del pericolo di insolvenza può essere desunta anche dalla comunicazione della parte debitrice con la quale questa dichiari di non voler adempiere la propria prestazione (C. ----/----). L'eccezione formulata in assenza dei presupposti legali determina un inadempimento contrattuale grave e imputabile a nulla rilevando la rappresentazione soggettiva che l'obbligato si sia fatto circa la sussistenza del pericolo di insolvenza dell'altra parte (C. ----/----; C. ----/----).
Le ho citato la normativa di cui innanzi per spiegarle come nel caso xxxxavesse avuto paura di non ricevere il compenso, date le sue mutate condizioni economiche , avrebbe dovuto in tempo avvisarla che intendeva sospendere la prestazione e cioè non effettuare attività di consulenza ulteriormente in suo favore.
Non si giustifica invece non osservare gli impegni presi, a causa di un ritardato pagamento ad es. da parte del cliente, con rischio di esporlo a danni economici irreparabili.
Ritengo che possa rivalersi sull'associazione dei danni subiti.
Fare un conteggio delle somme che lei doveva dare ed un conteggio delle somme che le spetterebbero a titolo di danni.
Se risulta creditore le conviene intraprendere un azione giudiziale di danni, provare le conseguenze che le ha prodotto la inesatta prestazione professionale da parte xxxxx.
Trattasi di una causa ordinaria, dove dovrà provare la responsabilità della società e le conseguenza dannose prodotte in suo danno-

Resto a disposizione per eventuali richieste di consulenza ed assistenza

» Fai la tua domanda ai nostri avvocati esperti in Recupero crediti

INDICE
DELLA GUIDA IN Recupero crediti

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 337 UTENTI