L'istituto di credito è responsabile dei danni derivanti al correntiosta che si sia visto sottrarre fraudolentemente una somma di denaro dal proprio conto on line

I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta. Per tale ragione, l'istituto di credito è responsabile dei danni derivanti al correntiosta che si sia visto sottrarre fraudolentemente una somma di denaro dal proprio conto on line, in quanto ha l'obbligo di predisporre tutte le misure possibili idonee a ridurre il rischio di accesso non autorizzato.

Tribunale Palermo, sentenza 11.06.2011 n. 2904



- Leggi la sentenza integrale -

I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.
Per tale ragione, l'istituto di credito è responsabile dei danni derivanti al correntiosta che si sia visto sottrarre fraudolentemente una somma di denaro dal proprio conto on line, in quanto ha l'obbligo di predisporre tutte le misure possibili idonee a ridurre il rischio di accesso non autorizzato.

INDICE
DELLA GUIDA IN Bancario

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2373 UTENTI