La Banca è tenuta al risarcimento dei danni a favore del truffato

Con sentenza n. 1865/2006 la Terza Sezione civile della Corte di Cassazione ha intimato alle banche di risarcire anche il danno morale ai clienti vittima di truffe. Nello specifico, la Cassazione si è pronunciata sul caso un cliente della Deutsche Bank, che a causa della truffa architettata da un suo omonimo, il quale presentandosi in banca con una patente falsificata aveva utilizzato il carnet degli assegni per un importo a vuoto di cinquanta milioni, ha subito una paralisi della propria attivita' imprenditoriale. La Corte di Cassazione ha così cassato la pronuncia di Corte d’Appello che, confermando la pronuncia del giudice di primo grado aveva negato il risarcimento dei danni patrimoniali e morali richiesti dal truffato,  accogliendo la tesi difensiva della banca secondo la quale il funzionario aveva istruito la pratica in buona fede.

INDICE
DELLA GUIDA IN Bancario

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1644 UTENTI