Il recupero dei crediti in Italia tramite Avvocato

Informazioni sulla documentazione necessaria per l'avvio della pratica.

Dopo aver firmato la lettera di incarico, il nostro avvocato provvederà ad inviare una diffida con messa in mora del debitore.

Passati i termini di attesa indicati nella lettera di diffida (normalmente 10 giorni), il debitore viene contattato telefonicamente per verificare i motivi del ritardo del pagamento.

In caso di esito negativo, tramite ricerche in banche dati si verificherà la capacità economica del debitore e, solo con autorizzazione del creditore, si procederà tramite gli strumenti giudiziali (es. decreto ingiuntivo) al recupero coattivo della somma.

I costi (diritti e onorari degli avvocati) per i procedimenti legali sono a carico del debitore, come da direttiva della comunità europea, sempre che sia solvibile.

Il creditore deve cercare di fornire tutta la documentazione in possesso per agevolare la successiva azione legale.

I principali documenti che possono servire, sono:

  • copia delle fatture scadute ed eventualmente copia dell'estratto conto del debitore;
  • copia di assegni o cambiali;
  • copia di sentenze;
  • ordine di acquisto;
  • lettere di vettura e bolle di consegna;
  • documenti comprovanti precedenti solleciti;
  • corrispondenza col debitore.

INDICE
DELLA GUIDA IN Recupero crediti

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 235 UTENTI