Penale: Guide e Consulenze Legali

Consulenza legale

Ricevi una consulenza in Diritto Penale
in 48 ore comodamente tramite email

In caso di arresto compiuto per il reato di cui all'articolo 14, comma 5 ter, del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286, non può computarsi nel termine prescritto per la convalida il periodo trascorso per l'accertamento dell'identità dello strani

In tema di arresto compiuto per il reato di cui all'articolo 14, comma 5 ter, del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286, non può computarsi nel termine prescritto per la convalida il periodo trascorso per l'accertamento dell'identità dello straniero mediante i rilievi fotodattiloscopici espletati ai sensi dell'articolo 6, comma 5, del medesimo decreto legislativo. La Corte ha così annullato la decisione del tribunale di non convalidare l'arresto per asserita tardività della presentazione ex articolo 558 del Cpp, argomentata sulla base dell'erroneo rilievo che il termine di 48 ore dovesse farsi decorrere non già dalla data del verbale di arresto, ma da quella dell'effettivo accompagnamento negli uffici di polizia per l'identificazione.

INDICE
DELLA GUIDA IN Penale

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2788 UTENTI