Penale: Guide e Consulenze Legali

Consulenza legale

Ricevi una consulenza in Diritto Penale
in 48 ore comodamente tramite email

Va affermata la piena applicabilità delle pene previste dal c. 4 dell'art. 600-ter del c.p. alla condivisione di files tramite chat, anche se limitata a due person

Va affermata la piena applicabilità delle pene previste dal c. 4 dell'art. 600-ter del c.p. alla condivisione di files tramite chat, anche se limitata a due persone. Lo scambio di foto o altro materiale che abbia a oggetto dei minori ricade, infatti, nel raggio d'azione della norma che punisce la divulgazione, sebbene in maniera "più leggera", rispetto alla diffusione di programmi di files sharing: un crimine, sanzionato dal c. 3 dell'art. 600-ter, che scatta quando il programma consente a chiunque si colleghi di condividere cartelle, archivi e documenti contenti le foto incriminate.

Corte di Cassazione, Sezione 3 penale, Sentenza 3 ottobre 2011, n. 35696



- Leggi la sentenza integrale -

Va escluso il concorso tra il reato di detenzione di materiale pedopornografico e quello di cessione: la condotta della detenzione non è punibile perché assorbita dal più grave reato di cessione. Non è, infatti, ipotizzabile che si possa diffondere o cedere del materiale pedopornografico, se questo non si possiede.

INDICE
DELLA GUIDA IN Penale

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1626 UTENTI