E' legittimo il distacco dall'impianto di riscaldamento centralizzato ma non esonera il condomino dal sostenere le spese di gestione

Il condomino può legittimamente rinunciare all'uso del riscaldamento centralizzato e distaccare le sue unità immobiliari dall'impianto termico comune, senza necessità di autorizzazione o approvazione degli altri condomini e, fermo il suo obbligo di pagamento delle spese per la conservazione dell'impianto, è tenuto a partecipare a quelle di gestione, se e nei limiti in cui il suo distacco non si risolve in una diminuzione degli oneri del servizio di cui continuano a godere gli altri condomini. E' quanto stabilito dalla Corte di Cassazione, Sezione II, con sentenza del 24 luglio 2007 n. 16365.

INDICE
DELLA GUIDA IN Condominio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2420 UTENTI