Le spese condominiali relative all'immobile adibito a casa familiare e assegnato al coniuge non proprietario sono a carico di quest'ultimo

In tema di spese condominiali relative all'immobile adibito a casa familiare e assegnato al coniuge non proprietario, è consolidato il principio di diritto in base al quale «la gratuità di tale assegnazione si riferisce solo all'uso dell'abitazione (per il quale non deve versarsi corrispettivo), ma non si estende alle spese correlate a tale uso, quali quelle condominiali, che riguardano la manutenzione delle cose comuni - poste a servizio anche della casa familiare - e vanno legittimamente poste a carico del coniuge assegnatario» (Cassazione 3 giugno 1994 n. 5374)

INDICE
DELLA GUIDA IN Condominio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1846 UTENTI