Pubblico uffciale e allontanamento dal servizio

La cass.pen.sez.V ud.26 settembre 2006, ha stabilito che la condotta del Pubblico ufficiale che abbandona il posto clandestinamente, senza "timbrare il cartellino elettronico", per compiere, nell'orario di lavoro, attivit? incompatibile, con le incombenze sue proprie, per recarsi presso il proprio studio professionale, inducendo in tal modo la Pubblica amministrazione a ritenere erroneamente che le mansioni proprie del suo dipendente fossero da questi regolarmente espletate e che, quindi, avesse titolo alla retribuzione configura il reato di truffa aggravata.
Per converso, la falsa attestazione della propria presenza in ufficio o comunque la omessa segnalazione della assenza da parte di un Pubblico ufficiale non configura il reato di falso ideologico in atti pubblici bens? la diversa fattispecie di falso in scrittura privata, procedibile a querela.

INDICE
DELLA GUIDA IN Pubblica Amministrazione

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1381 UTENTI