La domanda di risoluzione per inadempimento del conduttore, del contratto di locazione, ha effetti diversi e autonomi, rispetto alla domanda di rilascio

La domanda di risoluzione per inadempimento del conduttore, del contratto di locazione, ha effetti diversi e autonomi, rispetto alla domanda di rilascio, tra cui quello di attribuire alla parte adempiente il diritto al risarcimento dei danni e al pagamento delle eventuali penali. Ne deriva pertanto, che non può dichiararsi cessata la materia del contendere per difetto di interesse del locatore a ottenere l'accoglimento della domanda di risoluzione sul presupposto della riconsegna dell'immobile, assorbente ipso iure gli effetti della risoluzione del contratto.

INDICE
DELLA GUIDA IN Locazioni

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 315 UTENTI