Nelle locazioni commerciali non è escluso che il conduttore, che non rilasci l'immobile in attesa del pagamento dell'indennità di avviamento, sia tenuto al pagamento del canone

Nelle locazioni di immobili urbani adibiti ad attività commerciali, la subordinazione, ai sensi dell'articolo 34 della legge 392/1978 dell'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile locato al pagamento dell'indennità di avviamento, non esclude la permanenza dell'obbligo del conduttore di continuare a pagare il canone fino alla riconsegna del bene, anche se costui abbia cessato di utilizzarlo e si sia limitato a detenerlo, salvo che, con comportamento conformato alla buona fede, egli ne abbia offerto, anche attraverso modalità non formali, purché serie, concrete e tempestive, la restituzione al locatore. (Corte di Cassazione Sezione 1 Civile, Sentenza del 19 giugno 2008, n. 16658)

INDICE
DELLA GUIDA IN Locazioni

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1865 UTENTI