Contratti: Guide e Consulenze Legali

Chiedi un contratto

Redigiamo il tuo contratto sulle tue esigenze
in 48 ore a soli 98 euro!

Contratto preliminare di vendita - risoluzione per inadempimento

Con la sentenza n. 25703 del 4 dicembre 2006 la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata in tema di risoluzione del contratto preliminare per inadempimento da parte del promittente venditore dell'obbligo di consegnare alla data del rogito i documenti relativi all’immobile promesso in vendita. Secondo la Cassazione, il mancato accatastamento, l’assenza di concessione edilizia e soprattutto la mancanza della licenza di abitabilità costituiscono, senza alcun dubbio, fatti impeditivi alla stipula del contratto di compravendita, integrando un “grave” inadempimento ex art. 1453 c.c.. La Corte di legittimità ha altresì precisato che la mancata trascrizione del contenuto del contratto preliminare stipulato dalle parti, non consente di stabilire se, dal tenore letterale, la volontà del promissario acquirente fosse quella di acquistare parte dell’immobile per il quale non erano stati rilasciati né la concessione in sanatoria nè il certificato di abitabilità e quindi dedurre che egli aveva accettato di acquistare anche in momentanea assenza del certificato di abitabilità.

INDICE
DELLA GUIDA IN Contratti

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1014 UTENTI