Il marchio internazionale

Il deposito effettuato presso l'ufficio Internazionale della proprietà industriale dove con una singola domanda è possibile richiedere la registrazione in più paesi.

Il marchio internazionale consiste in una speciale procedura, attraverso la quale con una singola domanda è possibile richiedere la registrazione in più paesi.
Il sistema di registrazione internazionale ha reso possibile la semplificazione delle procedure e la riduzione dei costi.

L’accordo di Madrid del 1891 ed il relativo protocollo aggiuntivo del 1989 prevedono un sistema di registrazione internazionale del marchio, secondo il quale il deposito effettuato presso l’ufficio Internazionale della proprietà industriale con sede a Ginevra (di seguito per comodità indicato con la sola sigla OMPI) genera una serie di marchi aventi un’efficacia equivalente a quella dei marchi nazionali.
Affinché ciò avvenga è necessario:

  1. Che il soggetto richiedente la registrazione internazionale abbia preventivamente depositato ed ottenuto la registrazione di un marchio nazionale presso l’ufficio competente che per l’Italia è l’Ufficio Italiano Marchi e Brevetti (UIBM) con sede in Roma ovvero che abbia presentato domanda per la registrazione del marchio comunitario presso l’ufficio per L’Armonizzazione del Mercato Interno con sede in Alicante (Spagna), di seguito per comodità definito UAMI;

  2. E’ essenziale, inoltre, che il marchio nazionale sia identico a quello internazionale che si intende registrare. Anche le classi devono essere identiche;

  3. Avere in Italia uno stabilimento, o il domicilio o la residenza.

Qualora tutti questi presupposti sussistano, il nostro servizio consiste nell’attivarci presso l’ufficio italiano marchi e brevetti in nome e per conto del soggetto che voglia registrare il marchio internazionale, affinché l’ufficio in questione inoltri la domanda presso l’OMPI di Ginevra.
A tal fine noi avremo cura di compilare tutta la modulistica occorrente; chiaramente nel fare ciò ti chiederemo i chiarimenti che siano funzionali ad una compilazione corretta della domanda di registrazione.
E’ importante sottolineare che una domanda di marchio internazionale non protegge il marchio in tutto il mondo, bensì unicamente negli stati indicati dal richiedente fra quelli per cui è possibile utilizzare questa procedura.
Inoltre è bene notare che vi sono paesi (per es. Brasile, Canada, etc.) per i quali, a causa della mancanza di accordi di reciprocità, non è possibile usufruire della procedura internazionale, per cui l’unica alternativa è quella di effettuare un deposito nazionale in quel determinato paese, o direttamente in loco oppure attraverso l’elezione di un mandatario locale.


INDICE
DELLA GUIDA IN Registra Marchio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2335 UTENTI