la condotta di acquisto di musicassette prive del contrassegno della S.I.A.E. è stata depenalizzata, e, pertanto, il comportamento dell'acquirente integra un semplice illecito amministrativo

Successivamente alla L. n. 248/2000 la condotta di acquisto di musicassette prive del contrassegno della S.I.A.E. è stata depenalizzata, e, pertanto, il comportamento dell'acquirente integra un semplice illecito amministrativo, salve le ipotesi di concorso nei reati in tema di protezione del diritto d'autore, ed è evidente che l'art. 16 L. cit. si pone come speciale rispetto alla norma che punisce il reato di ricettazione, giacché presenta nella sua struttura tutti gli elementi propri di quest'ultima, oltre a quelli caratteristici della specializzazione, consistenti nella particolare natura dei beni acquistati dall'agente, derivandone che, avuto riguardo al principio di specialità stabilito dalla L. n. 689 del 1981 art. 9 l'applicabilità della sanzione amministrativa esclude che la medesima condotta possa essere punita a titolo di ricettazione. (Corte di Cassazione Sezione 2 Penale, Sentenza del 4 maggio 2007, n. 17216)

INDICE
DELLA GUIDA IN Registra Marchio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 871 UTENTI