Costituisce disposizione a favore dei poveri la volontà testamentaria con la quale il testatore destina il suo patrimonio ad un'opera di bene che provveda alla manutenzione del sepolcro

Costituisce disposizione a favore dei poveri, ai sensi dell'art. 630 c.c. e non rientra, invece, nella diversa figura della disposizione a favore dell'anima, la volontà testamentaria con la quale il testatore destina il suo patrimonio ad un'opera di bene che provveda alla manutenzione del sepolcro. (Corte di Cassazione, Sezione 2 Civile, Sentenza del 9 marzo 2006, n. 5086)

INDICE
DELLA GUIDA IN Testamento

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1261 UTENTI