La configurabilità del reato di circonvenzione d'incapace non è esclusa dalla eventuale nullità del testamento

La configurabilità del reato di circonvenzione d'incapace non è esclusa dalla eventuale nullità, secondo le norme civilistiche, dell'atto che la persona offesa è indotta a compiere, in danno proprio o di terzi, atteso che anche un atto nullo può produrre effetti giuridicamente rilevanti. E' quanto ha statuito la Corte di Cassazione sezione penale che, con sentenza n. 7949 del 26 febbraio 2007, è stata chiamata a pronunciarsi sulla nullità di un testamento olografo denunciata dall'imputato per la mancanza di certezza della data in cui lo stesso figurava redatto: Detta nullità è stata, peraltro, esclusa dalla Corte, che ha rilevato come l'art. 602 c.c. richieda, per la validità del testamento, la sola presenza della data, ma non la sua certezza.

INDICE
DELLA GUIDA IN Testamento

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 2336 UTENTI