Ricorso per revocazione

Il mezzo per impugnare le sentenze per le quali è scaduto il termine per l'appello.

Si rappresenta che contro le sentenze delle commissioni tributarie che involgono accertamenti di fatto e che sul punto non sono ulteriormente impugnabili o non sono state impugnate è ammessa la revocazione ai sensi dell'art. 395 del codice di procedura civile.

Le sentenze per le quali è scaduto il termine per l'appello possono essere impugnate per revocazione per i motivi di cui ai numeri 1, 2, 3 e 6 dell'art. 395 del codice di procedura civile, quindi:

1) se la sentenza è l'effetto del dolo di una delle parti in danno dell'altra;

2) se si è giudicato in base a prove riconosciute o comunque dichiarate false dopo la sentenza oppure che la parte soccombente ignorava essere state riconosciute o dichiarate tali prima della sentenza;

3) se dopo la sentenza sono stati trovati uno o più documenti decisivi che la parte non aveva potuto produrre in giudizio per causa di forza maggiore o per fatto dell'avversario;

4) se la sentenza è effetto del dolo del giudice accertato con sentenza passata in giudicato; sempreché, ovviamente, la scoperta del dolo o della falsità dichiarata o il recupero del documento o il passaggio in giudicato della sentenza che accerta il dolo del giudice siano posteriori alla scadenza del termine suddetto.

Se, viceversa, i prefati fatti avvengono durante il termine per l'appello il termine stesso è prorogato dal giorno dell'avvenimento in modo da raggiungere i sessanta giorni da esso.

INDICE
DELLA GUIDA IN Contenzioso e Commissioni

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 180 UTENTI