Il trasferimento del lavoratore può essere motivato dalla necessità di rasserenare i rapporti di lavoro il datore di lavoro

Per rasserenare i rapporti di lavoro il datore di lavoro può disporre lo spostamento di un dipendente perché, in questo caso, il trasferimento rientra nelle ragioni organizzative che lo consentono contemplate dall'articolo 2103 del codice civile. (Corte di Cassazione Sezione Lavoro Civile, Sentenza del 2 settembre 2008, n. 22059)

INDICE
DELLA GUIDA IN Lavoro

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 973 UTENTI