La prossimità al pensionamento costituisce requisito di cui tenere conto in caso di licenziamento collettivo

Con sentenza n. 9866 del 24 aprile 2007 la Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi in tema di licenziamenti collettivi e criteri di scelta dei lavoratori in esubero, statuendo che deve ritenersi razionalmente giustificato il ricorso al criterio della prossimità al trattamento pensionistico senza che assuma alcun rilievo la circostanza che non sia operata alcuna distinzione tra pensione e vecchiaia, con conseguente coinvolgimento di lavoratori con bassa pensione, dovendosi operare il raffronto con i lavoratori più giovani; nè tar la posizione dei lavoratori maschi e quella delle donne, dovendo la posizione di queste ultime essere riguardata in relazione a quella delle altre donne e degli uomini che non possono accedere alla pensione.

INDICE
DELLA GUIDA IN Lavoro

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1590 UTENTI