La trasformazione del rapporto da full a part time è ammessa soltanto su accordo delle parti, risultante da atto scritto, e per di più convalidato dall'ufficio provinciale del lavoro dopo aver ascoltato il dipendente

La trasformazione del rapporto da full a part time è ammessa soltanto su accordo delle parti, risultante da atto scritto, e per di più convalidato dall'ufficio provinciale del lavoro dopo aver ascoltato il dipendente. Pertanto, la scelta unilaterale dell'imprenditore di ridurre l'orario di lavoro dei propri dipendenti è nulla ed espone l'impresa a pagare la retribuzione piena ai prestatori. (Fonte: PUBBLICAZIONE, Il Sole 24 Ore, www.guidaaldiritto.ilsole24ore.com, 2011)

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro civile, Sentenza 21 aprile 2011, n. 24476



- Leggi la sentenza integrale -

La trasformazione del rapporto da full a part time è ammessa soltanto su accordo delle parti, risultante da atto scritto, e per di più convalidato dall'ufficio provinciale del lavoro dopo aver ascoltato il dipendente. Pertanto, la scelta unilaterale dell'imprenditore di ridurre l'orario di lavoro dei propri dipendenti è nulla ed espone l'impresa a pagare la retribuzione piena ai prestatori.

INDICE
DELLA GUIDA IN Lavoro

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 212 UTENTI