Il Divorzio

Lo scioglimento del matrimonio civile ovvero la cessazione degli effetti civili del matrimonio concordatario, celebrato da ministri del culto cattolico, che continua a spiegare efficacia nell'ordinamento canonico.

Sebbene nel linguaggio corrente si parli frequentemente di “divorzio”, tale terminologia in realtà non viene usata dal legislatore, il quale nella legislazione speciale in materia si riferisce sempre allo scioglimento del matrimonio civile ovvero alla cessazione degli effetti civili del matrimonio concordatario, celebrato da ministri del culto cattolico, che continua a spiegare efficacia nell’ordinamento canonico.



Il divorzio, inoltre, non deve essere confuso con la nullità del matrimonio, idonea ad incidere esclusivamente sull’atto matrimoniale, che viene eliminato ex tunc, ossia dal momento della sua formazione, mentre la sentenza di divorzio opera sul rapporto, sciogliendolo o facendone venire meno gli effetti civili, con effetti ex nunc, a decorrere cioè dalla pronuncia stessa.

Al fine di esaminare la relativa disciplina, occorre coordinare la scarna normativa codicistica dettata dall’art. 149 c. c. con le previsioni della Legge n. 898 del 1970, così come modificata dalla Legge n. 74 del 1987, ossia con la cosiddetta Legge Divorziale.

INDICE
DELLA GUIDA IN Divorzio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1395 UTENTI