Accusare una donna sposata di adulterio integra il reato di ingiuria

Accusare una donna sposata di adulterio è certamente fatto idoneo a ledere la reputazione, e per tale ragione integra il reato di ingiuria o diffamazione.
E’ quanto ha stabilito la Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione che, con la sentenza n. on sentenza n. 33304/07, ha condannato l’imputato, reo, durante una lite, di aver accusato la moglie di un conoscente di averlo tradito, e di averlo fatto come pagamento in natura per alcuni lavori edili eseguiti per i coniugi dall'ipotetico amante.

INDICE
DELLA GUIDA IN Divorzio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1192 UTENTI