La condotta tenuta dal genitore in pregiudizio agli interessi del minore, consente l'emissione di un provvedimento di affidamento endofamiliare

La condotta tenuta dal genitore in pregiudizio agli interessi del minore, consente l'emissione di un provvedimento di affidamento endofamiliare, temporalmente illimitato, a favore dei parenti entro il quarto grado aventi rapporti significativi con il minore stesso, restando impraticabile sia la via dell'adozione legittimante, stante l'inesistenza dello stato di abbandono, sia quella dell'adozione in casi particolari, per carenza dei presupposti di legge. (Tribunale per i Minorenni L'Aquila Civile, Decreto del 18 ottobre 2007)

INDICE
DELLA GUIDA IN Divorzio

OPINIONI DEI CLIENTI

Vedi tutte

ONLINE ADESSO 1585 UTENTI